WhatsApp & Marketing Conversazionale: 7 preziosi consigli per aumentare le vendite

Negli ultimi anni siamo andati incontro ad un cambiamento epocale delle modalità di acquisto dei nostri prodotti e servizi.

In questo periodo la vendita al dettaglio sta vivendo una sorta di “grande reset”, con il comportamento dei consumatori che gravita sempre di più verso esperienze d’acquisto di tipo digitale.

La recente pandemia ha costretto le nostre aziende a una radicale e immediata trasformazione digitale in un periodo limitato di pochi mesi, quando normalmente ciò sarebbe avvenuto in un lasso di tempo di diversi anni. 

whatsapp-marketing-conversazionale-consigli-vendite

Le statistiche a livello mondiale ci dicono che ora, oltre il 58% dei consumatori preferisce fare acquisti online e che circa il 24% delle persone – per motivi di preventivi di salute – evita di fare acquisti nei centri commerciali.

Un altro aspetto da considerare è che oggi i consumatori si aspettano di comunicare con i loro marchi preferiti in modo diretto e in tempo reale.

Infatti, l’80% dei consumatori afferma di volere un’esperienza di acquisto personalizzata e di avere maggiori probabilità di fare affari con un’azienda che gliela può fornire.

Questo è il motivo per cui la maggior parte delle aziende sta passando al Marketing Conversazionale. 

L’intento principale è quello di replicare l’esperienza di acquisto “fisica” che normalmente avviene in negozio, con un’esperienza digitale altrettanto soddisfacente.

Perché il Marketing Conversazionale piace così tanto ai nostri clienti?

whatsapp-marketing-conversazionale-consigli-vendite

Il Marketing conversazionale consente agli utenti di interagire con i vari Brand attraverso i canali di messaggistica e chat, utilizzando un linguaggio naturale e spontaneo, da qualsiasi dispositivo e da qualsiasi luogo essi si trovino.

Molte aziende hanno cominciato ad utilizzare i chatbot nei principali canali di messaggistica come Facebook, WhatsApp, Telegram (ecc…) per consentire esperienze di acquisto personalizzate e in tempo reale a clienti nuovi o ricorrenti.

Con il Marketing Conversazionale, gli utenti hanno la possibilità di:

  • chattare con i loro marchi preferiti
  • trovare subito i prodotti che stanno cercando
  • ottenere consigli personalizzati in base alle loro preferenze
  • ricevere promemoria e avvisi pertinenti all’acquisto effettuato
  • pagare direttamente tramite le integrazioni di pagamento
  • aggiornare i propri ordini in modo istantaneo
  • aggiornare le proprie informazioni personali per una migliore esperienza di acquisto
  • e molto altro ancora…

Dati questi presupposti, la prima app che ci viene in mente, famosa per la sua messaggistica istantanea e largamente presente in tutti gli smartphone dei nostri potenziali clienti è WhatsApp.

WhatsApp è davvero il canale più adatto per sfruttare a pieno la potenza del Marketing Conversazionale?

Può sembrare una domanda scontata, ma nel mercato esistono già diversi canali di messaggistica istantanea su cui poter attivare strategie di Marketing Conversazionale per le nostre aziende.

Perché affidarsi proprio a WhatsApp?

whatsapp-marketing-conversazionale-consigli-vendite

Facendo un attento confronto tra le app più famose in circolazione possiamo tranquillamente affermare che WhatsApp è la scelta più intelligente da fare, in quanto:

  • ha il più grande bacino di utenti attivi ogni mese in Italia e nel Mondo
  • è una app già conosciuta e utilizzata in qualunque fascia d’età
  • solo in Italia è già presente e installata in 8 smartphone su 10
  • è una app che punta sempre più verso un approccio Business
  • l’esperienza utente risulta semplice, immediata e famigliare
  • il profilo Business gratuito offre funzioni già molto avanzate
  • ha possibilità di maggiori integrazioni a livello aziendale grazie alle API ufficiali
  • è connessa in modo nativo ai social più usati del momento (Facebook, Instagram)
  • ecc,ecc…

WhatsApp, pur avendo dei degni concorrenti nel mondo della messaggistica istantanea, al momento è l’app più conosciuta, utilizzata e favorita al mondo.

Come possono le aziende sfruttare a pieno la potenza del WhatsApp Marketing?

Prendendo WhatsApp Business come canale principale del nostro processo d’acquisto, abbiamo a disposizione diverse manovre di Marketing che possiamo introdurre a livello aziendale.

Qui di seguito andiamo ad elencare le 7 principali tecniche di Marketing, che hanno lo scopo di aumentare il valore medio degli ordini e fidelizzare i nostri clienti al nostro marchio.

whatsapp-marketing-conversazionale-consigli-vendite

1. Proporre articoli mirati conoscendo le reali esigenze del cliente

Con un veloce scambio di messaggi via chat, è possibile conoscere in modo preciso le reali esigenze di ogni nostro cliente.

Non dovremo più preoccuparci di “sparare nel mucchio” con campagne di Marketing massive e dispendiose. 

Con il WhatsApp Marketing abbiamo la possibilità di proporre i nostri prodotti e servizi in modo chirurgico ad ogni potenziale cliente che si presenta sulla nostra chat. 

2. Dare ad ogni nostro cliente l’attenzione che merita

Nella chat del nostro WhatsApp, possiamo seguire ogni nostro cliente come facciamo con le persone che entrano nel nostro negozio fisico.

Tramite chat abbiamo la capacità di:

  • rispondere alle domande relative ai prodotti
  • controllare la disponibilità di magazzino e dare subito una risposta
  • aiutare la ricerca dei prodotti in base alle diverse esigenze
  • spingere a concludere l’affare e accordarci per modalità di pagamento e consegna

3. Informare potenziali clienti sulle nostre politiche aziendali

Un altro utilizzo della nostra chat aziendale – spesso sottovalutato – è di usarla per fornire:

  • informazioni sulla politica di restituzione
  • la consegna prevista
  • i costi di spedizione
  • le tasse e gli incentivi offerti agli utenti

Tutto questo può essere specificato sia nella descrizione di ogni articolo del Catalogo Prodotti, sia salvato come risposta rapida e inviato quando un utente fa un ordine o richiede informazioni aggiuntive.

Senza dover ripetere sempre le stesse parole, possiamo inviare in pochi secondi un messaggio preimpostato in modo immediato.

4. Proporre Up-sell e Cross-sell

Quando si presenta l’occasione, possiamo consigliare il nostro cliente con altri prodotti relativi a quello che ha già acquistato giorni prima o che sta per acquistare.
Dovendo gestire tutto questo tramite chat, possiamo lavorare come l’algoritmo di Amazon e proporre in modo strategico altri prodotti correlati alle sue preferenze.

5. Avere cura dei nostri clienti e fidelizzarli già dal primo ordine

I nostri clienti vanno coccolati, facendogli capire che abbiamo a cuore i loro acquisti e le loro esigenze.

Possiamo quindi inviare dei promemoria o degli aggiornamenti relativi a:

  • stato degli ordini effettuati (con foto o addirittura video)
  • aggiornamenti sulle spedizioni (con le API ufficiali è possibile configurarlo in automatico)
  • nuovi arrivi del nostro Catalogo Prodotti attinenti alle loro preferenze
  • offerte e sconti e vendite flash
  • incentivi fedeltà o qualsiasi altra cosa pensiamo possa avere valore per loro

6. Incoraggiare Recensioni e Referral

Dopo aver consegnato un ordine, ci sarà facile entrare nella chat del nostro cliente e chiedere se tutto è stato di suo gradimento.

Allo stesso tempo possiamo incoraggiare lo stesso contatto a condividere feedback sui nostri prodotti e servizi o incentivare il referral, invitandolo a consigliare la nostra azienda ad un suo amico in cambio di uno sconto su un successivo acquisto.

7. Recuperare i carrelli abbandonati e incentivare acquisti ripetuti

Scrollando periodicamente le chat, ci sarà possibile inviare messaggi tempestivi per riportare i potenziali clienti persi ai loro carrelli abbandonati, oppure possiamo chiedere informazioni preziose sul cosa li ha bloccati nell’acquisto.

Allo stesso modo – in caso di vendita di prodotti a consumo periodico – ci sarà possibile inviare delle notifiche pertinenti sulla disponibilità dei nostri prodotti tramite delle liste broadcast impostate ad hoc.

Per concludere

Il Marketing conversazionale dà ai nostri clienti la possibilità di avere una eccezionale esperienza di acquisto. Un’esperienza di cui possono godere comodamente seduti dal divano di casa.

Quelle che abbiamo visto in questo articolo sono solo alcune delle manovre strategiche che le nostre aziende possono implementare grazie a WhatsApp.

whatsapp-marketing-conversazionale-consigli-vendite

Utilizzando in modo intelligente il WhatsApp Marketing, le attività commerciali possono:

•         Aumentare i ricavi migliorando il valore medio degli ordini
•         Costruire relazioni solide e durature con i clienti
•         Offrire loro un’esperienza altamente personalizzata
•         Migliorare la soddisfazione, la fidelizzazione e la fedeltà al nostro marchio

Il Marketing Conversazionale
non è il futuro, è ADESSO!

WhatsApp, con i suoi 2 miliardi di utenti attivi ogni mese – di cui circa 36 milioni solo in Italia – è la migliore piattaforma presente ora nel mercato internazionale che ci permette di portare il nostro Marketing Conversazionale ad un altro livello.

Vuoi essere tra i primi nel tuo settore a utilizzare WhatsApp per il tuo Business?

Candidati ad una Consulenza Gratuita per capire il modo migliore per farlo.

Potrebbero interessarti questi contenuti...

Strategie di utlizzo di WhatsApp

Il Copywriting su WhatsApp

C’è un aspetto del Marketing Conversazionale di cui non si parla mai, ma che mi sta a cuore: il Copywriting applicato a WhatsApp. Si tratta,

Vai a Leggere
Riccardo Girardi
Riccardo Girardi

Seguimi sui miei canali social