WhatsApp con API

Un abito sartoriale,
tagliato su misura
sul tuo Business


Solido. Ufficiale. Automatizzato.
(E garantito dallo Specialista Italiano del WhatsApp Marketing)

WHATSAPP
“GRANDI NUMERI”

Se il tuo business si sviluppa su liste clienti molto estese, non gestibili da uno smartphone, passa a WhatsApp Business con API: l’unico modo per fare un WhatsApp Marketing su larga scala.

SUPPORTO WHATSAPP MULTI-AGENTE

Hai la necessità di gestire WhatsApp in modo automatizzato, con un sistema assolutamente stabile, affidabile e multi-agente? Con le API metterai finalmente WhatsApp al pieno servizio della tua attività. 

USER EXPERIENCE STRABILIANTE

Che si tratti di Lead Generation, Retention o Customer Care… il mercato è di chi sa regalare ai propri clienti esperienze impareggiabili. Farlo su WhatsApp ti distinguerà immediatamente da tutti gli altri.

WHATSAPP BUSINESS CON API

Vantaggi immediati...

1) "CIAO MARCO", "CIAO CHIARA". FINISCE L'EPOCA DELLE LISTE BROADCAST CON MESSAGGI IMPERSONALI (DETESTATI DAI CLIENTI)

WhatsApp è lo strumento di comunicazione più personale e ravvicinato del momento.

Una personalizzazione “spinta” del messaggio, a partire dal nome, ma anche da una gamma di campi “dinamici”, rappresenta un salto di qualità formidabile.

Con WhatsApp Business API diciamo addio ai messaggi impersonali, freddi, uguali per tutti. Per dare spazio a messaggi diretti, caldi, persuasivi, capaci di conquistare il cuore e il cervello dei tuoi clienti.

2) AZZERA "PACCHI" ED APPUNTAMENTI A VUOTO

Il “No-Show”, il cliente che non si presenta, è una criticità che mette in serio imbarazzo chi invece cerca di agire in modo organizzato. Che WhatsApp Business API puoi oggi azzerare (o quasi) questo detestabile fenoneno.

Immagina che un’ora (o qualche ora) prima di un appuntamento o di una prenotazione, il tuo cliente venga raggiunto da un messaggio WhatsApp che gli ricorda l’impegno preso. Magari messaggio WhatsApp accompagnato da un video che lo metta “in clima” rispetto all’esperienza che si appresta a vivere a contatto col tuo brand.

Un modo estremamente efficace di colpire positivamente il tuo pubblico, riducendo praticamente a zero il rischio di appuntamenti a vuoto (sempre più spesso le persone ignorano – perché non li leggono! – i reminder via SMS ed email). 

3) TRIPLICA LE RECENSIONI POSITIVE, STOPPA LE NEGATIVE

Eroga il tuo servizio, vendi il tuo prodotto. Lascia passare qualche ora e raggiungi il tuo cliente AUTOMATICAMENTE con un WhatsApp programmato e automatizzato.

Ora immagina che il tuo cliente, in 1 secondo, con dei semplicissimi pulsanti da premere, possa dirti se le cose sono andate bene oppure se qualcosa non è andato come si aspettava.

Nel primo caso lo mandiamo dritto dritto a lasciarti una recensione. Nel secondo, lo contatti direttamente “disarmando” il suo desiderio di scriverti una recensione-killer, chiarendo “cosa non ha funzionato” e facendo così un grande customer care.

Pronto a vedere sparire le recensioni negative e a vedere lievitare quelle positive?

3) REMINDER E COMPLEANNI SU WHATSAPP, PROGRAMMATI PER MESI E ANNI

Spesso si teme di “disturbare” i propri clienti utilizzando WhatsApp. Ma se i messaggi sono fatti col cuore o denotano massima attenzione per per la persona… stai pur certo che i tuoi WhatsApp non solo saranno tollerati: saranno estremamente graditi!

Ad esempio puoi fare ai tuoi clienti gli auguri di compleanno su WhatsApp. Oppure puoi ricordar loro una volta all’anno (o una volta ogni due anni) la revisione dell’auto o dell’impianto… oppure la visita di controllo.

Questo genere di messaggi sono molto apprezzati perchè denotano che un’azienda “è sul pezzo”… e fanno sentire il tuo cliente al centro dei tuoi pensieri!

4) INVII BROADCAST 100% DELIVERY (ANCHE SE I DESTINATARI NON HANNO IL TUO NUMERO SALVATO)

Se hai confidenza con le Liste Broadcast del tuo WhatsApp “telefonico”, ne conosci assai probabilmente i pregi (molti messaggi recapitati contemporaneamente) ma anche i limiti (i messaggi arrivano solo a coloro che hanno il tuo numero salvato nel proprio smartphone).

Con WhatsApp Business API questo inconveniente è totalmente superato: puoi predisporre delle Broadcast di invio e tutti i tuoi messaggi vengono recapitati ai destinatari… senza bisogno che abbiano registrato il tuo numero.

5) WHATSAPP SUPER-INTUITIVO GRAZIE AI PULSANTI DENTRO AL MESSAGGIO

Se hai confidenza con le Liste Broadcast del tuo WhatsApp “telefonico”, ne conosci assai probabilmente i pregi (molti messaggi recapitati contemporaneamente) ma anche i limiti (i messaggi arrivano solo a coloro che hanno il tuo numero salvato nel proprio smartphone).

Con WhatsApp Business API questo inconveniente è totalmente superato: puoi predisporre delle Broadcast di invio e tutti i tuoi messaggi vengono recapitati ai destinatari… senza bisogno che abbiano registrato il tuo numero.

WHATSAPP BUSINESS CON API
ECCO COSA CI PUOI FARE

Passare da un WhatsApp su smarphone ad un WhatsApp Business con API ufficiaIi è un percorso complesso. A partire dalla scelta del “Partner Ufficiale WhatsApp” su cui appoggiarti (ce ne sono decine sul mercato: quale scegliere?).

Individuiamo il percorso più adatto alle tue esigenze, evitandoti il rischio di investimenti mal calibrati.

7 cose che non avresti mai pensato di poter fare con WhatsApp

1) MESSAGGI CON PULSANTI CALL TO ACTION

2) AUTOMAZIONI STRABILIANTI

3) FLOW CONVERSAZIONALI "MODELLO MANYCHAT"

4) INVII BROADCAST 100% DELIVERY (ANCHE SE I DESTINATARI NON HANNO IL TUO NUMERO SALVATO)

4) INVII BROADCAST 100% DELIVERY (ANCHE SE I DESTINATARI NON HANNO IL TUO NUMERO SALVATO)

Affida al Team WhatsAdvanced di Riccardo Girardi il tuo salto nel WhatsApp Marketing "dei grandi"

3 VANTAGGI IMMEDIATI

1. LE SCELTE GIUSTE PER TE

Passare da un WhatsApp su smarphone ad un WhatsApp Business con API ufficiaIi è un percorso complesso. A partire dalla scelta del “Partner Ufficiale WhatsApp” su cui appoggiarti (ce ne sono decine sul mercato: quale scegliere?).

Individuiamo il percorso più adatto alle tue esigenze, evitandoti il rischio di investimenti mal calibrati.

2. IL MASSIMO, COL MINIMO SFORZO

Per mettere a punto il sistema WhatsApp Business API occorrono conoscenze specifiche e concentrazione. Puoi far procedere i tuoi uomini con cautela impiegando settimane… oppure farlglielo fare frettolosamente, esponendoti al rischio di errori grossolani.

Risparmia tempo, energie e risorse. Pensiamo a tutto noi.

3. UN'ARMA AFFILATA. FIN SA SUBITO

Sfrutta al massimo fin da subito le potenzialità del sistema. Scegliere Whatsapp Business con API è un investimento che ti offre innumerevoli opportunità di utilizzo

Noi conosciamo a fondo tutte le funzionalità e mettiamo subito in pista le strategie che fanno al caso tuo.

Specialisti Verticali in WhatsApp

Per fare WhatsApp Marketing a livello TOP hai bisogno 

Applicazione in vari settori

Sfrutta la nostra esperienza Whatsapp Business API in vari campi professionali: tra le tante a disposizione, fin da subito attiveremo le funzionalità in grado di migliorare in modo decisivo la customer experience dei tuoi clienti.

Conoscenza del sistema

Che tu sia un manager, un professionista o un imprenditore, non puoi avere il tempo di approfondire ogni aspetto del sistema Whatsapp Business API. Approfitta di chi, come me, ne esplora quotidianamente le potenzialità.

Aggiornamento costante

Il lavoro quotidiano mi porta ad essere informato su tutte le novità in ambito comunicazione digitale: dal mio avamposto potrò aggiornarti su tutte le nuove funzionalità e le tendenze del mercato. Sarai così in grado di essere sempre un passo avanti alla concorrenza.

Problema​

Per scalare l’Everest ti serve uno sherpa

Se stai leggendo queste righe è probabile che tu abbia scelto di potenziare la tua comunicazione con WhatsApp Business API. O forse per ora stai solo valutando questa eventualità.

Anzitutto mi piacerebbe sgombrare il campo da ogni equivoco: se quel che cerchi è un salto di qualità per la tua comunicazione, la scelta dell’API di WhatsApp Business è quella corretta!

Tuttavia…

Non sempre le scelte migliori sono le più semplici. Integrare il sistema API di WhatsApp Business è un’operazione che presenta alcune complessità: occorrono attenzione, metodo e la conoscenza approfondita dei vari passaggi necessari.

Negli ultimi mesi ho conosciuto vari manager e imprenditori che si sono lanciati in questa avventura con molto entusiasmo… ma poco metodo. Risultato? Una variegata serie di errori, omissioni ed ingenuità che li hanno indotti a contattarmi per risolvere la loro situazione.

Le insidie sono numerose, la maggior parte degli errori sono dettati da una conoscenza superficiale della materia. Purtroppo a volte questa superficialità si paga cara. Ecco qualche esempio tra i più comuni:

1. La scelta del Business Partner

‘Pensavo che uno valesse l’altro…’.

Al contrario! Le piattaforme utilizzabili per integrare l’API di WhatsApp Business sono molteplici e differenti: non forniscono gli stessi servizi e hanno costi molto diversi tra loro. Scegliere quella sbagliata può rivelarsi deleterio e comportare sanguinosi sprechi di denaro.

2. I settaggi

‘Passare a WhatsApp Business era stato semplice. Credevo che utilizzarlo con le API fosse lo stesso’.

Purtroppo, anzi per fortuna, l’API di WhatsApp Business è uno strumento assai più potente e sofisticato: oltre all’iniziale operazione di OnBoarding occorre considerare, per esempio, la differenza tra i vari tipi di modalità di invio messaggi (session messages, template messages, flows, etc…), senza contare i settaggi dei chatbot e le automazioni.

Un errore in questa fase può minare la credibilità della tua comunicazione (immagina di scoprire di avere mandato un messaggio sbagliato a centinaia di clienti): esattamente l’opposto di quello che desideri fare!

3. Le modalità di comunicazione

‘Mandando tanti messaggi, mi aspettavo risultati migliori’.

Comunicare per il proprio business attraverso WhatsApp è un’esperienza senza precedenti: consente automazioni e invii multipli attraverso un canale percepito ancora come intimo e personale. Questo ovviamente è positivo, probabilmente la vera ragione per cui tu adesso sei qui. Ma proprio per questo, ogni messaggio va attentamente ponderato, non solo nel contenuto ma anche nel “tono di voce” e nella scelta del formato (scritto? audio? video?).

Scrivere senza mettere in primo piano i desideri e le necessità dei tuoi clienti, in altri termini, può rivelarsi non solo inutile ma controproducente.

Questa è una regola generale, ma va tenuta ancor più in considerazione se si usa un sistema di comunicazione potente e altamente automatizzato.

Insomma il concetto è chiaro: l’API di WhatsApp Business è un’arma formidabile: alto potenziale. Alto rischio.

Daresti mai un coltello affilato in mano a un bambino di quattro anni? Metafora brutale, ma che spiega bene che questo sistema va gestito con la massima accortezza… o si rischia seriamente di danneggiare la propria comunicazione.

Soluzione​

I 5 passaggi fondamentali

Nei primi mesi della mia attività sul WhatsApp Marketing, creando il Metodo WhatsAdvanced ho messo a punto e fatto funzionare su decine di attività con grande successo accurate strategie di WhatsApp Business che si avvalevano del solo utilizzo del telefono.

Applicando WhatsApp Business API su clienti di taglio medio/grande, ho verificato che ci sono 5 passaggi fondamentali che vanno seguiti con la massima attenzione e nel giusto ordine per arrivare ad una strategia davvero “a punto”.

1. La scelta del Business Partner

Forse hai già scoperto che l’integrazione diretta dell’API di WhatsApp Business è consentita solo ad aziende enormi (come Uber o Wish, per intenderci).

 

Professionisti e aziende di dimensioni “normali” che intendono dotarsene possono farlo solo rivolgendosi ad una “realtà intermediaria”: stiamo parlando dei Business Solution Providers (BSP) o WhatsApp Partners.

 

Operanti sul mercato ce ne sono circa 60. Alcuni di questi, probabilmente, ti sono apparsi in banner o post sponsorizzati. Ognuno di essi eroga servizi differenti e applica tariffe diverse. Alcuni WhatsApp Partners propongono piattaforme integrate in grado di “compattare” la gestione di più canali in un unico “luogo” (oltre a WhatsApp, ad esempio Messenger, Viber, SMS, Telegram, etc.). Altri forniscono servizi più “asciutti”.

 

Certi offrono un abbonamento a costo fisso, altri prevedono prezzi specifici in base ai servizi di messaggistica richiesti. I costi? Si va da poche decine a varie centinaia di euro al mese.

 

Quale scegliere, dunque? Bella domanda!

 

In base al tuo modello di business e alle tue necessità, valuterò i Business Partners più in linea con le tue esigenze. Una volta individuati i BSP più idonei, ci confronteremo su pro e contro di ognuno, costi e caratteristiche. Potrai così scegliere con cognizione di causa il Provider che fa al caso tuo.

2. On-Boarding

Dopo avere selezionato il Business Partner più adatto, occorre procedere alla creazione dell’apposito account con un’operazione chiamata On-Boarding.

 

Si tratta di un passaggio particolarmente delicato, al termine del quale sarai finalmente “in pista”.

 

Durante le operazioni di creazione dell’account sarà necessaria la compresenza (fisica, telefonica o in videocall) dal momento che dovrai inserire dati sensibili come quelli anagrafici o gli estremi della carta di credito. Inoltre l’attivazione prevede sempre l’invio di uno o più codici OTP per confermare l’identità del nuovo utente.

 

L’On-Boarding può svolgersi in due modi:

 

  1. Trasformando un numero già esistente: è il caso più frequente, dal momento che la maggior parte degli utenti che giungono a questo punto hanno già un account WhatsApp Business. Si esegue una procedura per trasferire il numero di telefono già attivo sulla piattaforma del nostro Business Partner. Si azzera il WhatsApp pre-esistente sul telefono, lo si riattiva presso il Business Partner. In questo passaggio è possibile (ma non è affatto operazione banale!) “trasbordare” chat e contatti sul WhatsApp Busines API. E’ importante considerare che questo processo è irreversibile: una volta deciso di migrare dallo smartphone alla piattaforma non sarà più possibile ricollegare il numero al solo telefono.
  2. Creando un account ex-novo: è quel che si deve fare se si decide di attivare un nuovo numero da collegare al sistema. In questo caso è necessario creare un account da zero e inserire tutti gli elementi necessari (nome, immagine profilo, catalogo di prodotti e servizi e così via…).

 

In entrambi i casi, una volta completata l’attivazione, la piattaforma Business Partner sarà il ponte di comando del WhatsApp Business API. Potranno intervenire sulle chat più agenti, cui potranno essere assegnate (manualmente o automaticamente) specifiche chat. Si potrà lavorare sulla piattaforma del Business Partner da desktop ma anche da telefono.

 

A questo punto siamo a posto? Ehm… non proprio: diciamo che ora arriva la parte difficile! 🙂

3. I settaggi

Questa fase prevede, tra le altre cose, la preparazione dei messaggi veri e propri.

Occorrerà che tu (e, nel caso, le altre persone che agiranno sulla piattaforma con te) prendiate confidenza con le diverse tipologie di messaggi consentite dall’API di WhatsApp Business. Le principali sono:

I Session Messages: sono quelli inviati in risposta ad un cliente che ha aperto una conversazione, per esempio per richiedere informazioni su un prodotto o un servizio. Se un cliente ci scrive, abbiamo la possibilità di rispondergli e scrivergli liberamente (e gratuitamente) nelle 24 ore successive.

I Template Messages: sono quelli inviati pro-attivamente dall’azienda. Di norma prevedono campi tag variabili (per esempio ‘Ciao, NOME…’) e hanno un costo d’invio che dipende dalle condizioni proposte dal Business Partner. Si tratta di messaggi che possono contenere solo testo, un video, un’immagine e anche dei preziosi pulsanti “Call to Action” che non sono disponibili sul WhatsApp senza API. Tali messaggi vanno preventivamente sottoposti all’approvazione di WhatsApp (che verifica eventuali violazioni delle policies). Solo dopo l’approvazione si possono attivare e inviare.

Invii Broadcast di Template Messages. I messaggi sopra descritti possono essere inviati massivamente a specifici ‘segmenti’ di clientela. A differenza delle Liste Broadcast su WhatsApp “telefonico”, il delivery è del 100% e i messaggi giungono al destinatario anche qualora egli non abbia il tuo numero salvato nella rubrica del suo dispositivo.

Chatbot Autorisponditori. Potrai impostare delle specifiche keywords che, se contenute all’interno dei messaggi dei clienti, potranno generare automatizzate.

I flussi conversazionali (flows): sono vere e proprie conversazioni che si sviluppano in base alle risposte dei clienti. Potrai mettere i tuoi interlocutori nelle condizioni di rispondere ed interagire attraverso comodi pulsanti e, a seconda della risposta ricevuta, inviare testi o contenuti diversi.

E’ evidente che predisporre tutto questo richiede la massima attenzione, sia nell’approntare i giusti automatismi, sia nella cura dei contenuti: è essenziale sapere usare il tono giusto, coerente con la comunicazione aziendale e adatto al target.

L’impegno e il tempo dedicati a queste operazioni verranno ampiamente ripagati: questi sono infatti i passaggi che segneranno il vero salto di qualità rispetto all’uso del semplice WhatsApp Business.

Ci siamo quasi! Per essere pronto a fare della tua comunicazione un’arma carica e perfettamente funzionante manca ancora un ultimo passaggio.

4. Integrazione con gli altri sistemi CRM

Se nel precedente paragrafo, dedicato ai settaggi, mi sono concentrato sui contenuti e sulle tipologie di messaggi da impostare all’interno della piattaforma del tuo Business Partner, in questo mi soffermerò sull’importanza della strategia.

Per massimizzare l’efficacia di WhatsApp Business API, infatti, occorrerà integrarla al tuo sistema comunicativo generale, e quindi collegarla ad un altro sistema CRM che sarà il centro operativo di TUTTE le attività di messaggistica e comunicazione.

E’ probabile che tu abbia già un account collegato ad una di queste piattaforme (tra le principali, ci sono Sendinblue, Salesforce, ActiveCampaign, Zoho e molte altre…).

Che tu abbia già un sistema CRM operativo, o che vada attivato ad hoc, l’integrazione dell’API di WhatsApp Business alla tua piattaforma costituirà il passaggio definitivo per fare il vero salto di qualità.

Una volta completato il collegamento potrai infatti contare su un sistema ad altissima precisione ed efficacia che ti consentirà di scrivere:

  • quando vuoi (programmando gli invii)
  • a chi vuoi (creando precise categorie di destinatari)
  • come vuoi (con testi, audio o video integrati nella chat)

E questa sarà solo la base di partenza!

Immagina di potere attivare un percorso di comunicazione che potrai articolare come vuoi, senza alcun limite, combinando i vari mezzi a seconda delle tue necessità. Ad esempio con:

  1. Messaggio Whatsapp di ringraziamento con cui anticipi un ciclo di email
  2. Prima email introduttiva
  3. Seconda email di approfondimento
  4. Messaggio Whatsapp in cui chiedere al cliente a quale dei tuoi prodotti o servizi è più interessato
  5. Videomessaggio su Whatsapp in cui ti congratuli per la scelta di quello specifico prodotto/servizio e anticipi i successivi contenuti
  6. In base alla risposta attivare nuovi cicli comunicativi più specifici, mirati, interattivi.
  7. Etc…

 

Questo significherà raggiungere i tuoi clienti con messaggi sempre in linea con i loro desideri e i loro interessi, accompagnandoli in un customer journey senza precedenti.

Tutto questo grazie ad un approccio:

  • Automatico (il sistema lavorerà per te 24 ore al giorno tutto l’anno)
  • Personalizzato (chiamando sempre il tuo interlocutore per nome)
  • Ultra Qualitativo (potrai offrire un senso di confidenza mai visto)

Per i tuoi clienti diventerai un punto di riferimento presente, gradito e insostituibile.

Le applicazioni possibili sono pressoché infinite. Tra quelle più comuni che potranno diventare da buone ad eccezionali con l’API di WhatsApp Business ci sono:

  1. Un servizio di customer care inappuntabile
  2. La facilitazione di feedback positivi e recensioni a 5 stelle
  3. L’ottimizzazione su tutti i servizi:
  • a scadenza (pagamenti, contratti da rinnovare)
  • su appuntamento (studi medici e professionali)
  • ciclici (revisioni, manutenzioni)

 

Tutto questo mentre i tuoi concorrenti staranno ancora importunando i loro clienti con telefonate moleste e raffiche di email impersonali destinate a finire nel cestino.

5. Affiancamento & Assistenza

A questo punto, come avrai capito, sarai al comando di un sistema perfettamente messo a punto, con una comunicazione che porterà davvero il tuo brand ad un nuovo livello.

Questo costituirà anche un momento di soddisfazione per entrambi, perché sarai autonomo e non avrai più bisogno di me.

Nel frattempo, mi auguro, ci saremo anche conosciuti meglio, e forse penserai che potrebbe farti comodo avere un partner professionale in grado di:

  • Recepire i tuoi desideri futuri e tradurli in pratica.
  • Tenerti a bordo con i trend della comunicazione e le ultime novità.
  • Adattare periodicamente la tua Customer Relationship sulla base dei mutamenti della tua azienda e del tuo settore.

Quello di WhatsApp (e della comunicazione in generale) è infatti un mondo in continua evoluzione.

Pensare di predisporre le cose ‘una volta per tutte’ è del tutto inverosimile.

D’altra parte, provare a rincorrere affannosamente ogni novità rischia di confonderti le idee e distoglierti dalla tua attività principale.

Il flusso di informazioni, in questo campo, è debordante: tutte le innovazioni vengono presentate come formidabili e irrinunciabili. La mia consulenza ti aiuterà a distillare, in questo fiume di proposte, quelle davvero interessanti.

Il grande vantaggio, dal tuo punto di vista, è che conoscendo te e la tua attività, potrò segnalarti le novità più rilevanti del tuo campo. Saprò consigliarti sulla base delle tue esigenze specifiche.

FAQ

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.
0