Le ‘Pagine Gialle’ prendono forma: ecco le Directory, un aiuto concreto e gratuito per le piccole attività locali

Qualche settimana fa ti avevo anticipato come WhatsApp stesse lavorando a qualcosa di molto simile a quelle che un tempo si chiamavano “Pagine Gialle”.

Ovvero uno strumento in grado di raggruppare le attività – e la possibilità di contatto – per ‘caratteristiche mercelologiche’.

Tutto confermato: le Pagine… Verdi si chiameranno Business Directory e con questa funzionalità le attività, in particolare le attività locali, potranno essere trovate in modo gratuito da potenziali clienti della loro zona.

In pratica grazie a Business Directory gli utenti potranno cercare le aziende nelle immediate vicinanze restando all’interno dell’app.

Come funziona Business Directory?

Per tutte quelle piccole attività che non dispongono di grandi budget per sponsorizzare tramite Ads i loro prodotti, sembra arrivata una soluzione gratuita in grado di aumentare in modo notevole la loro capacità di attirare nuovi potenziali clienti.

In futuro ogni utente avrà la possibilità di ricercare le attività nelle vicinanze, in modo veloce e semplice accedendo alla sua rubrica contatti.

Ciò permetterà a chi si è iscritto al servizio WhatsApp Business di uscire nei risultati di ricerca di nuovi potenziali clienti che ancora non li conoscono.

La chiave del successo di molte imprese è ancora basata sul famoso concetto delle 4 P del Marketing di McCarthy: product / place / promotion / price.

Ovvero presentarsi con il giusto prodotto e la giusta offerta, nel momento e nel luogo esatto in cui il cliente la sta cercando. 

Business Directory di WhatsApp metterà a disposizione di tutti questi piccoli business locali questa importante possibilità, GRATIS.

Quali cambiamenti porterà Business Directory?

Se stiamo cercando un ristorante in zona, ci basterà aprire la nostra rubrica WhatsApp, accedere a “Attività nelle vicinanze”, selezionare la categoria “Ristorante” e scorrere la lista dei ristoranti che risultano presenti con il loro profilo Business.

Potremo quindi in pochi secondi accedere sia alle classiche informazioni che anche Google My Business fornisce come orari di apertura e indirizzo, ma avremo anche la possibilità di visionare il Catalogo completo dei prodotti e soprattutto di iniziare una conversazione via chat con un semplice click.

Un potente strumento per le piccole attività locali che non hanno la possibilità economica di investire in Google per comparire tra i primi risultati di ricerca.

L’unico sforzo che ci è richiesto da WhatsApp, se di sforzo stiamo parlando, sarà quello di essere presenti con il proprio profilo Business aggiornato.

Business Directory sarà quindi una valida alternativa al servizio di ricerca nelle vicinanze di Google My Business.

Teniamo sempre a mente che in Italia l’84% delle persone che possiede uno smartphone utilizza WhatsApp per chattare ogni giorno.

Ciò significa che 8 persone su 10 del nostro vicinato, avranno la possibilità di trovare il nostro profilo Business, e chattare subito con noi, anche se ancora non ci conoscono e non hanno il nostro numero salvato nella loro Rubrica.

L’obiettivo di WhatsApp

Come possiamo vedere dall’anteprima twittata da Will Cathcart (Responsabile Capo di WhatsApp), l’utente potrà avere a disposizione una vera e propria lista di Attività da selezionare.

“Questo vi aiuterà a trovare e contattare business locali, come il vostro bar di quartiere, il fiorista, il piccolo negozio di abbigliamento e molto altro.”

Will Cathcart [Responsabile Capo di WhatsApp]

Grazie a WhatsApp, in un futuro prossimo, si potrà quindi arrivare a tutte quelle persone che non utilizzano Google per cercare le attività nelle loro vicinanze.

Stiamo parlando di quella fetta di popolazione di età più avanzata, che già utilizza WhatsApp per chattare con i propri cari, ma che non è mai entrata in Google per avere informazioni dal fruttivendolo del quartiere.

Un enorme bacino di utenti che sta diventando sempre più WhatsApp friendly” e si sta avvicinando in questi anni al mondo dell’online.

“Stiamo dando il via a tutto questo a San Paolo, che ospita milioni di piccole imprese. La funzionalità potrebbe essere implementata in altre città e per altre società su WhatsApp nei prossimi mesi”

WhatsApp Business Directory è quindi ora in fase di test a San Paolo in Brasile, dove c’è già la possibilità tramite WhatsApp Pay di fare trasferimenti di denaro all’interno dell’app.

Nei prossimi mesi questa nuova funzione potrebbe dunque arrivare anche in Italia e aiutare quindi le attività locali a:

  • Essere scoperte in modo gratuito senza spendere in Ads
  • Trovare nuovi clienti nella propria zona e fidelizzarli
  • Ricevere maggiori messaggi e richieste di informazioni sui loro prodotti

Quali aziende potranno godere di questo servizio?

Nel tempo, WhatsApp prevede di aprire Business Directory a più categorie e più aree geografiche, nonché alle aziende che utilizzano l’app WhatsApp Business su Android e iOS o che già si servono dell’API WhatsApp Business.

Sarà comunque necessario effettuare una iscrizione accedendo dal proprio profilo a Impostazioni – Strumenti Attività.

Non saranno richiesti solo i classici dati come nome azienda, categoria, descrizione, ma per la prima volta sarà obbligatorio anche l’inserimento di:

  • Partita Iva
  • Orari di Apertura
  • Indirizzo
  • Catalogo Prodotti

WhatsApp Official ci tranquillizza dichiarando che per l’intero processo di iscrizione ci basteranno solo 5 minuti.

La situazione è diversa se non abbiamo ancora un profilo ben impostato.

Le “Best Practices” dall’Account Ufficiale di WhatsApp

Come anticipato dalla pagina ufficiale di WhatsApp, le aziende che si elencheranno nella Business Directory potrebbero avere un maggiore afflusso di messaggi da potenziali clienti.

Per questo motivo si consigliano alcune “best practices” per gestire un aumento delle domande tramite chat, come ad esempio:

  • Risposte rapide ed etichette per gestire i messaggi in arrivo
  • Profilo dell’attività sempre aggiornato
  • Catalogo prodotti ben impostato completo di foto e descrizioni
  • Strategie operative per gestire in velocità le richieste dei potenziali clienti

Se sei il titolare di un piccolo business locale e hai la fortuna di essere arrivato fino a qui, ascoltami!

Ormai è sempre più chiaro che NON essere presenti con il proprio profilo Business su WhatsApp ci porterà nei prossimi anni a perdere in modo inevitabile ottime possibilità di vendita.

Come sempre chi arriva prima e si fa trovare pronto, si prende la fetta migliore del proprio mercato.

Se vuoi conoscere queste tecniche avanzate sull’utilizzo di WhatsApp e avere un vantaggio sleale rispetto a tutti i concorrenti della tua zona, puoi trovare nel link qui sotto il corso WhatsAdvanced.

Si prevede un 2022 molto movimentato in casa WhatsApp.

Non farti trovare impreparato!

Potrebbero interessarti questi contenuti...

Strategie di utlizzo di WhatsApp

Il Copywriting su WhatsApp

C’è un aspetto del Marketing Conversazionale di cui non si parla mai, ma che mi sta a cuore: il Copywriting applicato a WhatsApp. Si tratta,

Vai a Leggere
Riccardo Girardi
Riccardo Girardi

Seguimi sui miei canali social